E luce fu!
Scaldare l’ambiente è possibile anche giocando sulla luce. E in una cucina?

Il bianco è un non colore, perché deriva dalla sottrazione di tutti i colori, al contrario del nero, che gli si oppone e si ottiene dalla somma di tutti i colori.
Nero e bianco infatti sono entrambi “non colori” e si oppongono e completano tra di loro.
Il bianco e il nero infatti, proprio per questa loro caratteristica si possono abbinare proprio a tutto. L’importante è fare attenzione ad abbinare il nero a colori scuri perché rischiamo di creare un ambiente cupo e buio.
Il bianco, al contrario, rende lo spazio più luminoso e anzi lo amplifica o meglio, dona una sensazione di grandezza.

pavimento in parquet per cucina bianca

PAVIMENTO PER CUCINA BIANCA: COME DEVE ESSERE?

Non c’è un pavimento per cucina bianca perché tutti i tipi di pavimentazione vanno bene: sia i materiali che i colori si abbinano facilmente a dei mobili bianchi perché il bianco è neutro, non prende le parti di nessuno, sta lì, bene con tutti, non entra in conflitto.
Quindi con la cucina bianca possiamo abbinare:

  • il parquet è legno quindi molto bello ma anche altrettanto delicato. Bisogna fare estremamente attenzione perché è un materiale che assorbe e si rovina facilmente ma con le giuste accortezze non è necessario rinunciare a mettere il pavimento in legno in cucina.
  • il grès, il laminato e il pvc con cui si può realizzare un pavimento effetto legno. Si tratta di materiali decisamente più resistenti del legno, si puliscono con meno difficoltà e sono quasi anti-macchia.
  • il cotto è un materiale poroso quindi assorbe, come il legno, ma questo non deve impedire di metterlo in cucina. Si abbina molto bene sia a cucine classiche che moderne e dà quel tocco di rustico che ricorda le vecchie case di campagna.
  • il pavimento in resina sta prendendo piede anche nelle abitazioni private. Fino a poco tempo fa veniva impiegato principalmente in ambito industriale ma grazie alle sue caratteristiche è perfetto anche per entrare a far parte degli ambienti casalinghi. È un materiale molto sottile e si può porre sopra la vecchia pavimentazione, come il laminato. Il pavimento in resina permette di cambiare stile, colore, design dell’intera stanza in cui lo mettiamo. Inoltre è resistente, facile da pulire e non ci sono quelle odiose fughe in cui si infila sempre la polvere.

PAVIMENTO CUCINA BIANCA: 4 IDEE PER ARREDARLA

In presenza di una cucina bianca si può decidere di giocare sui contrasti oppure sull’omogeneità cromatica. La scelta potrebbe cadere addirittura sul total white!
La cucina è l’ambiente più vissuto della casa, lo avrete già letto e sentito dire in tutte le salse! È anche il magico luogo in cui si preparano cene laboriose, pranzi veloci e colazioni degne di un re! Quindi è la parte della casa più disordinata e che si sporca più facilmente.

pavimento in parquet per cucina bianca con top grigio

Quando arriva il momento di scegliere il pavimento quindi è importante cercare di scegliere dei materiali resistenti e che si puliscono facilmente. Poi dipende tutto anche dai nostri gusti!
Il parquet in cucina si può usare, bisogna solo fare estremamente attenzione! Se abbiamo paura ci sono sempre i pavimenti effetto legno.

La cucina bianca può essere perfettamente abbinata ad un pavimento in grès porcellanato dalle venature che ricordano il marmo e dalle varie sfumature che vanno dall’azzurro al marroncino, toccando anche un po’ di grigio. Sembra un cielo che si sta preparando a sprigionare una tempesta e contrasta perfettamente con il bianco lucido laccato dei mobili. L’ambiente rimane nel limbo tra cupo e luminoso, trasmettendo tranquillità. Le gole, e il top, entrambi grigi, richiamano il pavimento così come lo schienale azzurro.
Gli elettrodomestici sono in acciaio (piano cottura, forno e lavello) e richiamano gli zoccoli anch’essi in acciaio. Tra gli elementi d’arredo possiamo inserire delle piante, dei contenitori in ceramica decorata, o altri elementi in acciaio dalle linee morbide e sinuose come un poggia mestolo.

cucina bianca con pavimento in grès dalle sfumature blu-grigie

Quando abbiamo una cucina bianca possiamo abbinarla ad un pavimento anch’esso bianco e giocare sui contrasti con il nero inserendolo in altri elementi come il top o il muro. In una stanza piccola il muro completamente nero sarebbe troppo scuro, buio, cupo però si può creare un mosaico con piccolissime piastrelle quadrate bianche e nere che formano un enorme scacchiera.

cucina bianca con elementi in acciaio top nero e pavimento bianco

In un ambiente con un impianto luci degno di essere chiamato tale e ampie vetrate da cui può entrare tutta la luce naturale che si desidera si può opporre alla cucina bianca il muro nero. Il nero è molto particolare perché in base a come viene colpito dalla luce può darci l’illusione di vedere altri colori come per esempio il verde scuro.
Il muro è abbinato al top e allo schienale che per lo stesso motivo potrebbero addirittura apparire blu e grigio. Anche le gole sono nere ed essendo zone in ombra si vede perfettamente il colore originale come per lo zoccolo. Il piano cottura in vetro a induzione è quasi indistinguibile sul top nero e il lavello integrato sembra assente: quasi invisibile solo uno sguardo più attento nota che a un certo punto il top si “spezza”.
Per scaldare l’ambiente si possono inserire degli elementi a giorno in legno come delle mensole o una libreria.
Se vogliamo giocare il tutto per tutto sulla luminosità tra luce artificiale, elementi in legno, elettrodomestici in acciaio e mobili bianchi non possiamo farci scappare un bel pavimento grigio chiaro, quasi tendente al bianco.
Si ottiene un’amplificazione dello spazio tale che è quasi inimmaginabile se non lo si vede di persona.

pavimento bianco per cucina bianca con elementi in legno che scaldano l'ambiente

Se ci piace un’ambientazione un po’ più rustica possiamo abbinare una cucina bianca a un pavimento in cotto. L’ingresso della cucina è sovrastato da un arco a botte in pietra che richiama la colorazione del pavimento. Davanti a noi si sviluppa una cucina lineare bianca dai lineamenti classicheggianti. 

Al centro della stanza un’isola in marmo domina lo spazio. Le sedie sono bianche come il resto dei mobili ma la struttura è in legno naturale e contribuisce a scaldare l’ambiente. 

La stanza è illuminata dalla luce naturale che entra da una grande vetrata posta sul lato sinistro della stanza e da faretti installati sul soffitto. 

Sopra l’isola c’è una grande cappa sospesa che pende dal soffitto, nera, contrasta perfettamente con l’ambiente bianco e luminoso. 

La combinazione bianco-nero si sposa alla perfezione, l’ambiente rimane luminoso e, la presenza del legno contribuisce a scaldare e rendere l’ambiente accogliente per i componenti della famiglia e per gli ospiti.

pavimento in cotto per cucina bianca classica con elementi in legno e isola in marmo
pavimento bianco avorio per cucina bianca con elementi rossi

E SE FOSSE IL CONTRARIO? LA CUCINA CON PAVIMENTO BIANCO

Abbiamo analizzato le cucine bianche abbinate a diversi tipi di pavimenti ma cosa succede se è il pavimento ad essere bianco e dobbiamo scegliere il colore dei mobili? In realtà non cambia niente né dal punto di vista cromatico, né dello stile.

Le sfumature di bianco sono diverse e noi potremmo decidere di arredare la cucina con mobili bianco perla e un pavimento bianco avorio (definito anche bianco sporco).
Possiamo anche giocare con i colori abbinando al bianco un rosso vivo, il grigio, il nero.
Ma come si possono combinare insieme?

Immaginate una cucina angolare, bianco perla, appunto. Al centro della stanza l’isola prende tutta la scena con il suo top nero in grès e la sua struttura bianca come il resto dei mobili.

Il frigo in acciaio si abbina perfettamente agli altri elettrodomestici a vista come il forno e il microonde a incasso.
Le gole invece si oppongono tra loro, infatti quella accanto al frigo è rossa e richiama gli altri elementi della stanza che hanno il medesimo colore, mentre le altre sono grigie come lo zoccolo.
All’ingresso della cucina ci accoglie una libreria rossa che contrasta con il candore della cucina. La contrapposizione bianco rosso si può realizzare anche mettendo ante di colore rosso miste a quelle bianche.
Nonostante la poca ampiezza della stanza e la presenza di colori scuri come il grigio e il nero e di un colore così vivace come il rosso che tendono a rimpicciolire gli spazi la cucina è spaziosa e la presenza della grande finestra sulla sinistra e del pavimento bianco avorio che crea unione con i mobili bianco perla contribuiscono a dare la sensazione di ampiezza.

Possiamo anche decidere di immergerci nel bianco scegliendo di dipingere i muri e il soffitto di bianco e delle piastrelle per il pavimento anch’esse bianche ma non solo: le scegliamo lucide in modo che riflettano la luce espandendola per l’intero ambiente.
Come possiamo contrastare questo candore? Scegliendo dei mobili per la cucina che siano scuri, un bel marrone legno, per esempio! Immaginate una serie di colonne a parete laccate lucide marroni con decori che ricordano le venature del legno e un’isola al centro che si stacca dal resto della cucina grazie al top che riprende il colore del pavimento.
Gli elettrodomestici, forno, microonde, frigo, cappa in acciaio richiamano perfettamente lo zoccolo e la struttura degli sgabelli abbinati all’isola. Il piano cottura a induzione spicca sul top bianco e richiama i dettagli neri presenti sul forno e sul microonde. Il nero lo ritroviamo anche nelle sedute degli sgabelli. Colori scuri e bianco si oppongono in funzione di un equilibrio perfetto che rende la cucina elegante e soprattutto luminosa.

pavimento bianco per cucina laccata marrone chiaro

Il pavimento in resina appare come un’unica lastra gigantesca posata sulla pavimentazione dell’intera stanza liscia e brillante.

Dato che siamo in tema bianco perché non continuare a parlare di una bella cucina bianca e nera abbinata ad una pavimentazione bianca?
Ci siamo avvicinati al contrasto per eccellenza: il bianco luminoso e il nero cupo. Ma come possiamo organizzarli in modo da farli stare bene insieme?
Prendiamo la cucina bianca e gli aggiungiamo degli elementi neri come il frigo, il piano cottura e lo schienale. Non devono essere troppi, ricordiamoci che dobbiamo creare un ambiente caldo e accogliente e non cupo. L’opposizione di questi due “non colori” è elegante e crea l’atmosfera perfetta per l’ambiente più vissuto della casa. Possiamo contrastare il nero anche con l’aiuto di una grande finestra che fa filtrare la maggior quantità di luce naturale ma bastano il bianco brillante dei mobili e del pavimento in resina a combatterlo.

Pavimento in resina bianco per cucina bianca con elementi neri
ARTICOLI CONSIGLIATI
CUCINA BIANCA SHABBY ANGOLARE, QUALI SONO LE CARATTERISTICHE?
cucina bianca shabby angolare con penisola a ferro di cavallo

La cucina bianca shabby è un vero e proprio classico, se poi è anche angolare abbiamo raggiunto il massimo.

CUCINA SHABBY CHIC CON ISOLA: COM’È?
cucina shabby chic con isola

La cucina shabby chic con isola è un connubio tra classico e moderno. I colori dei mobili sono tenui e Read more

ABBINAMENTI CUCINE CON PAVIMENTO IN COTTO, COME SONO?
abbinamento cucina scura con pavimento in cotto chiaro

Il cotto è un materiale naturale. Nello specifico questo materiale si ottiene dalla cottura dell’argilla e come il grès fa Read more