È il materiale più utilizzato, il materiale più semplice da abbinare, il materiale che tutti vorrebbero
I dettagli vanno scelti con attenzione e le cucine con parquet sono un’ottima scelta

È arrivato il momento di scegliere il materiale con cui pavimentare la cucina. Adorate l’idea di mettere un bel parquet ma avete paura che possa rovinarsi, quindi non siete convintissimi che sia la scelta giusta?
Ma lo sapevate che ci sono anche pavimentazioni effetto legno che potrebbero fare al caso vostro?
Adesso che ne siete a conoscenza la scelta è diventata più ardua? Non temete, riuscirete a scegliere la miglior soluzione per voi.

cucina nera con parquet chiaro

CUCINE CON PARQUET, COSA C’È DA SAPERE?

Il parquet è legno quindi è un materiale molto delicato e anche poco economico.
È normale avere qualche dubbio al riguardo quando si deve pavimentare la cucina, d’altronde è l’ambiente più vissuto della casa! Il pavimento viene calpestato continuamente dai nostri passi quindi deve essere il più possibile resistente.

Anche se il legno è un materiale delicato non è così fragile come si possa pensare!
Proprio per questo motivo la lastra di parquet deve essere abbastanza spessa (almeno 4 mm) da resistere al calpestio continuo, per anni.

La posa può essere di 3 tipi:

  • flottante, viene utilizzata quando si vuole mantenere il pavimento sottostante per motivi di conservazione oppure se si vuole facilmente staccare il parquet per portarlo in una nuova abitazione in caso di trasloco, o semplicemente per avere la possibilità di tornare al pavimento originario senza problemi.
  • inchiodata: non è più molto frequente perché è stata quasi totalmente sostituita dal metodo con colla. La parola stessa ci dice di cosa si tratta: le tavole in legno vengono inchiodate ad un struttura sottostante che può essere data direttamente dal massetto, da listelli fissati al cemento sottostante o dal cemento stesso.
  • incollata: tecnica ad oggi più frequente, viene utilizzata con le assi di legno massello. La base su cui le tavole andranno posate deve essere assolutamente asciutta e ben levigata. La colla si spalma con una spatola a denti triangolari facendo dei movimenti a semicerchio. Dopo aver spalmato la colla si posizionano sopra le assi. Una volta asciutto, il pavimento è pronto.

CUCINA CON PARQUET CHIARO CONTRO CUCINA CON PARQUET SCURO: COME SCEGLIERE?

Il parquet è un materiale poroso quindi assorbe. Questa è una delle caratteristiche da considerarsi davvero negative perché il motivo principale per cui potrebbe rovinarsi è una macchia non lavata subito o dell’acqua non asciugata immediatamente.

cucina con parquet chiaro

Pensate se si rompe un tubo e la cucina si allaga che disastro accadrebbe, soprattutto se non siete a casa. Però il legno è bello e rinunciarvi potrebbe non essere così semplice.

Ma come abbinare cucina e pavimento in parquet?
Bisogna avere alcuni accorgimenti: è meglio non scegliere un pavimento in parquet se la cucina ha dei mobili classici in legno. L’ambiente privo di contrasto risulterebbe monotono e soprattutto, come dice il detto, il troppo storpia! L’unica possibilità che abbiamo per avere la cucina in legno con pavimento in parquet è quello di scegliere lo stesso colore, ma deve essere identico, anche la più piccola sfumatura differente stonerebbe quindi è meglio optare per il contrasto e scegliere colori che si contrappongano alle finiture del legno.

Un pavimento in legno si abbina molto bene a mobili con effetti lisci, laccati, cemento, vetro e grès ma è da evitare l’effetto legno per il motivo che dicevamo sopra.

Le sfumature di colori si possono utilizzare tutte, bisogna solo abbinarle correttamente al colore del parquet scelto. La regola generale è che i mobili scuri si abbinano bene al parquet chiaro mentre quelli chiari si abbinano a quello scuro.

Le cucine con parquet chiaro sono belle, luminose ma il colore del pavimento mostra ogni più piccolo dettaglio: un graffio, un’imperfezione del legno che vorremmo poter nascondere, una macchia di sugo che è caduta mentre stavamo cucinando. Un parquet chiaro si sposa molto bene con mobili scuri perché questi vanno a contrastare con la luminosità e il calore del pavimento e creano opposizione.

cucina nera con parquet chiaro con elementi gialli

Il parquet scuro si abbina alla perfezione con la cucina bianca, sinonimo di luce e calore così come il legno dà la sensazione di calore e contribuisce a rendere l’ambiente accogliente. Inoltre il parquet scuro nasconde eventuali difetti del legno stesso, infatti, un piccolo graffio su un parquet chiaro, per esempio, si noterebbe subito mentre su quello scuro si camuffa.

cucina bianca con parquet scuro

In ogni caso, è risaputo che ci sono dei colori che si abbinano con tutto infatti una cucina bianca con pavimento in legno chiaro è bella quanto una cucina bianca con parquet scuro e viceversa. Anche una cucina nera o marrone si abbinano facilmente al parquet sia scuro che chiaro, è ovvio che in questo caso bisogna fare molta attenzione sempre per la questione della luminosità. I colori scuri tendono a chiudere l’ambiente quindi bisogna trovare degli espedienti per evitarlo, una buona illuminazione artificiale, un ambiente ambio con grandi finestre da cui entra la luce naturale, etc.

cucina marrone con pavimento parquet scuro cucina nera

La scelta di come abbinare cucina e pavimento va fatta anche in base ai propri gusti quindi teniamo a mente le linee guida generali ma non andiamo contro a ciò che desideriamo davvero piuttosto troviamo il giusto compromesso: la cucina in fondo è il luogo più vissuto della casa quindi deve essere calda e accogliente e la scelta del pavimento e dei mobili aiuta a renderla tale.

cucina bianca pavimento grès porcellanato scuro

CUCINA CON PAVIMENTO EFFETTO LEGNO: PERCHÈ POTREBBE ESSERE LA SCELTA MIGLIORE? 3 ALTERNATIVE AL PARQUET

Se non siete convinti della cucina con parquet c’è un’alternativa che potreste trovare interessante. Esistono dei pavimenti effetto legno che sono in grado di riprodurre quasi completamente la sensazione legnosa sia alla vista che al tatto.

Non è proprio come avere una cucina con parquet ma i materiali sono più resistenti e meno costosi del legno massello.

Ci sono 3 materiali con cui si riescono a riprodurre fedelmente le venature legnose, i dettagli e le sensazioni visive e tattili del legno.

Il grès porcellanato è una ceramica compatta infatti ha un bassissimo livello di porosità ed è molto resistente all’acqua. Sopporta bene il passare del tempo e si può lavare con tutti i tipi di detersivi per pavimenti.
Con il grès porcellanato si possono ottenere finiture simil legno molto vicine al materiale reale, oppure delle piastrelle lisce da poter abbinare in questo caso con una cucina dalle ante venate.
Il grès porcellanato viene spesso scelto al posto del parquet proprio per la sua resistenza infatti in un ambiente delicato come la cucina, in cui può capitare che cadano per terra acidi o oli, bisognerebbe optare per un materiale che non si rovina facilmente. Il parquet, l’abbiamo detto, è bello ma è anche molto delicato.

cucina con elementi bianche e marroni con parquet chiaro

Il PCV (clorulo di polivinile) è un materiale termoplastico, sottile, che non patisce l’umidità ed è molto resistente. I vantaggi? Costo ridotto,  rispetto a un pavimento in legno si può pulire utilizzando prodotti disinfettanti senza pericolo di rovinarlo, è antistatico, ignifugo e autoestinguente per cui non c’è pericolo di incendio. Ha un grande impatto estetico perché riesce a riprodurre la sensazione legnosa, come nel caso degli altri pavimenti effetto legno.

cucina bianca con pavimento pvc

Il laminato è un materiale composto da fibre di legno e resina. È un materiale decisamente economico e anch’esso è più resistente rispetto al legno: non teme acqua, urti e abrasioni. Può essere realizzato con diversi effetti ma i più richiesti, in genere, sono rovere e noce.
Il pannello di laminato è formato da 3 strati: 1 pannello HDF (materiale in fibra legnosa impastata con acqua e resina), una base inferiore e un foglio di carta ad alta definizione che serve a dare l’effetto desiderato che viene protetta da una pellicola.

Per quanto riguarda l’abbinamento dei colori possiamo seguire le stesse linee guida descritte sopra con il parquet per cui abbinare un pavimento chiaro a mobili scuri e viceversa. Quando dovremo fare la scelta dovremo tenere bene a mente che queste 3 alternative avranno comunque l’effetto legno per cui sarebbe meglio evitare delle cucine classiche in legno. Preferiamo le superfici dei mobili lisce, laccate, in cemento, in vetro o in grès.

cucina beige con pavimento in laminato

Le cucine moderne con parquet quindi non sono l’unica soluzione per avere l’effetto legno. In base alle nostre esigenze possiamo optare per un parquet in legno vero oppure per un pavimento che ne regala solo il bellissimo effetto estetico.

ARTICOLI CONSIGLIATI
PAVIMENTO PER CUCINA BIANCA, QUALE SCEGLIERE?
pavimento bianco per cucina bianca con elementi in legno che scaldano l'ambiente

Non esiste un pavimento per cucina bianca perché tutti i tipi di pavimentazione vanno bene: sia colori che materiali si Read more

ABBINAMENTI CUCINE CON PAVIMENTO IN COTTO, COME SONO?
abbinamento cucina scura con pavimento in cotto chiaro

Il cotto è un materiale naturale. Nello specifico questo materiale si ottiene dalla cottura dell’argilla e come il grès fa Read more

CUCINE CON PAVIMENTO GRIGIO: ATTENZIONE ALLA LUCE
cucina bianca e grigia abbinata a un pavimento grigio scuro i muri azzurro e bianco creano contrasto cromatico

Il grigio è spesso visto come un colore cupo, buio ma con le giuste combinazione può dare risultati inaspettati.