SOFFITTO ALTO, AMPI SPAZI APERTI, ENORMI VETRATE, AMBIENTE INDUSTRIALE
Pro e contro di un ambiente unico, dopo aver scoperto cos’è un loft potrai solo desiderare di viverci

Per capire che cos’è un loft bisogna fare un tuffo nel passato, fino agli anni ‘40 del Novecento. Ci troviamo in America, nella città di New York, circondati da fabbriche, grigiume e polvere. Mentre le persone più benestanti hanno abitazioni nei quartieri più ricchi della città le persone meno abbienti devono adattarsi a quello che trovano, cercano case con affitti bassi e che gli permettano di vivere avendo un tetto sopra la testa.

COS’È UN LOFT E QUALI SONO LE CARATTERISTICHE?

Allora, cos’è un loft? Cerchiamo di capirlo.
Il loft è un appartamento ma allo stesso tempo non lo è. Pare strano da dire ma basta capirne l’origine per comprendere perché non sono esattamente la stessa cosa.
La differenza tra un loft e un appartamento classico è principalmente una, il loft è ricavato da locali industriali in disuso mentre l’appartamento classico nasce già come abitazione.
Il loft, come ambiente, può piacere o meno, dipende dai gusti ma basta guardare qualche immagine su Google per innamorarsene. Hanno quel tocco di “vecchio”, quasi rustico rimanendo moderni.
Inizialmente il loft era abitato da persone meno abbienti, artisti che all’interno allestivano sia la loro abitazione che il loro atelier, persone che avevano la necessità di avvicinarsi alla città per motivi di lavoro, famiglie povere, oggi ha cambiato radicalmente la sua connotazione tramutandosi in un’abitazione per persone abbienti. Il loft è un’abitazione ricca, per persone di successo, famiglie importanti.

cos'è un loft, un ambiente luminoso con ambie vetrate e le pareti in mattoni a vista, molto luminoso, si può arredare con divano ad angolo e pouf grigio chiaro

COS’È UN LOFT E COSA SPINGE A SCEGLIERLO? ^

Non dobbiamo solo chiederci che cos’è un loft, la domanda davvero importante da farci è “perchè dobbiamo sceglierlo!?”.
Il loft è un ampio ambiente aperto, con soffitti molto alti, alle volte accessibili da più lati e con ampie vetrate da cui entra un’enorme quantità di luce naturale che rende l’ambiente luminoso e accogliente.
Come tutte le abitazioni anche il loft ha i suoi pro e i suoi contro ma sono proprio le sue caratteristiche intrinseche a renderlo desiderabile.

loft diviso in due ambiente grazie a soppalco in ferro, sotto c'è la cucina mentre sopra c'è un ufficio

L’organizzazione dello spazio in un loft

Abbiamo stabilito che si tratta di un ampio ambiente con soffitti alti ma com’è organizzato lo spazio interno?
Nel loft, a parte il bagno, unico ambiente separato da muri, rimane tutto a vista. Il loft infatti è caratterizzato da un ambiente unico, nel quale troviamo cucina, soggiorno, e camere da letto. Ci sono delle soluzioni, che possono creare una sorta di separazione dei diversi spazi ma non ci sarà mai una reale suddivisione.

Torniamo all’origine del loft, si tratta di un locale industriale in cui la tipica suddivisione era: locale macchine nella parte bassa e uffici nella parte alta. Un modo per ottenere questa suddivisione era realizzare soppalchi su cui andare a costruire gli uffici. Perché gli uffici dovevano essere necessariamente posti più in alto? Perché il capo doveva avere totale visibilità di quanto accadeva sotto di lui, doveva avere il pieno controllo della situazione. Cos’è un loft, quindi? Si tratta di un’abitazione, che sfrutta lo spazio a disposizione in altezza, riutilizzando soppalchi preesistenti o costruendoli in fase di riqualificazione e ristrutturazione dei locali. Grazie ai soppalchi si può ottenere una divisione dell’ambiente tra zona notte e zona giorno anche se tutto rimane completamente a vista in quanto questa è una caratteristica intrinseca dei loft.
L’elemento che può principalmente mancare in un loft, dipende anche da come siamo noi, come persone, è la privacy ma non è detto che questo sia un vero difetto, potrebbe essere anche un aspetto positivo.

Loft per single, coppie o famiglie?

Il loft è sicuramente perfetto per un uomo single, benestante, magari un manager d’azienda. Un giovane uomo che ama far conquiste durante le notti folli del sabato. Infatti il loft è uno spazio giovanile, moderno, molto stile industriale con le sue travi di metallo a vista, i pilastri di calcestruzzo a vista, i pavimenti in resina o ricoperti con quelle enormi piastrelle industriali, i muri con i mattoni a vista, le grandi vetrate. Inoltre il fatto di essere soli implica non dover dividere con nessuno quell’unico ambiente, le proprie abitudini rimangono tali, non ci sono compromessi, tutto rimane come deve essere, tutto resta come esattamente si vogliamo. Lo stesso discorso si potrebbe fare per una donna single, in carriera, senza legami, che ama la tranquillità della solitudine. Possiamo immaginarci una donna che dopo una giornata di lavoro torna a casa, nel suo ambiente comfort, dove è libera di essere se stessa, senza restrizioni e finalmente si può rilassare.

Ma il loft non è solo per chi vive da solo, perché una coppia non dovrebbe viverci?
Una coppia è abituata alla condivisione, al compromesso, il fatto di vivere in un ambiente unico, senza particolari divisioni, aiuta il processo, le coppie si trovano davanti alla difficoltà del vivere insieme e condividere l’intera quotidianità. Può essere una scusa per dedicarsi entrambi alle passioni dell’altro, comprenderle, condividerle.
Si cucina insieme, si guarda un film insieme, si gioca insieme, se ci pensiamo, in fondo, sono tutte attività normalissime. Si possono svolgere anche in un appartamento classico, la differenza qual è? Sta nella divisione netta degli spazi che in un loft è assente. Perché essendo insieme ci sentiamo spinti ad aiutare l’altro, non c’è un posto in cui rinchiuderci, in cui isolarci e fregarcene di ciò che ci succede intorno.

Si potrebbe pensare che il loft non sia adatto alle famiglie, proprio per l’assenza di privacy legata all’assenza di muri che dividono gli ambienti. Come si fa ad avere dei momenti in intimità con i figli che anche quando dormono sono sempre presenti? Per ovviare a queste difficoltà ci sono degli accorgimenti da tenere in fase di scelta dell’arredamento ma pensiamo al vantaggio di questa situazione, anche se sei impegnato a fare altro (cucinare, cucire, stirare, preparare la lavastoviglie, lavare il pavimento, spolverare) puoi sempre buttare un occhio sui bambini, controllarli, impedire che si facciano male, separarli se litigano, etc.. Non sempre questo è possibile in un appartamento classico perché i bambini magari sono nella loro cameretta mentre siamo impegnati in cucina e quando li sentiamo piangere si sono già fatti male. Insomma, il fatto di vivere in un ambiente unico permette di avere il pieno controllo della situazione.

il loft è un ampio spazio ricavato da vecchio capannone industrale con grande vetrata, parquet ed elementi d'arredo stile industrial

COS’È UN LOFT? QUALCHE SPUNTO PER ARREDARLO ^

Per capire come arredare un loft bisogna farsi guidare da ciò che vediamo, dai nostri gusti, dalle nostre esigenze, da esperti di interior design che possono consigliarci le soluzioni migliori ma soprattutto bisogna tenere bene a mente che cos’è un loft, in che senso? Non dobbiamo perdere il dettaglio più importante della sua origine, capannone industriale o fabbrica.

Il punto di partenza è capire quali materiali utilizzare in un loft: legno, vetro, cemento, metallo. Una volta stabiliti i materiali possiamo iniziare a capire come arredare il nostro loft.

Pavimentazione e riscaldamento

Iniziamo dal basso. Il loft non è un ambiente originariamente caldo, allestito in locali industriali, il classico riscaldamente con termosifoni rende difficoltoso tenere caldo un ambiente così dispersivo, soprattutto se gli inverni sono particolarmente freddi.

Un’ottima soluzione è il riscaldamento a pavimento, dato da una serpentina, posta tra soletta e rivestimento (che può essere di vario genere) in cui passa l’acqua calda, il calore sale dal basso verso l’alto, scaldando l’ambiente.

La scelta migliore è optare per una pavimentazione compatibile con il riscaldamento a pavimento, quindi sono ottimi la resina, il gres e il parquet, (anche se il legno viene scelto più raramente).

Elementi strutturali e arredi

Per quanto l’ambiente sia unico, i loft sono caratterizzati da pilastri in calcestruzzo a vista che aiutano ad organizzare e in un certo senso dividere lo spazio a disposizione. Queste colonne portanti, possono essere tinteggiate, ma possiamo anche decidere di tenerle così.
Alle volte, grazie al modo in cui vengono realizzate, possono essere degli elementi decisamente decorativi, infatti capita che una volta asciutte e liberate dalla gabbia in legno contenitiva, i segni delle venature di quest’ultimo rimangano impresse sul calcestruzzo.

In un loft non ci sono muri, questo ormai l’abbiamo capito bene, ma come possiamo sfruttare questo a nostro vantaggio?
È semplicissimo, scegliamo l’arredamento giusto!

Per esempio se optiamo per una cucina con isola o con penisola, possiamo utilizzare proprio questi elementi per creare una divisione netta ma invisibile tra la cucina, la zona dove si preparano gli alimenti e il soggiorno dove magari ci rilassiamo sdraiati su un bel divano in pelle, guardando un bel film.

Per dividere gli spazi possiamo anche utilizzare delle librerie in legno massello o ferro battuto con funzione di parete, in questo modo si crea una situazione vedo-non vedo.

Il divano stesso può essere utilizzato per separare il soggiorno dalla cucina.

La zona notte, se ricavata nel soppalco, anche se resta a vista, come tutto il resto, rimane divisa dagli altri spazi proprio grazie al dislivello. Infatti le camere da letto si trovano in una zona rialzata, più intima, più nascosta, meno condivisa.

La zona giorno al contrario è condivisione, non solo con gli altri soggetti della famiglia, ma anche con amici e parenti.

L’ambiente è così ampio che, se ci piace, potremmo installare un biliardo oppure un calcetto, per divertirci con gli amici e qualche bottiglia di birra, oppure potremmo creare una zona bar.

libreria con telaio in ferro e mensole in legno per arredare e dividere gli abienti in un loft

COS’È UN LOFT, ALLA FINE? ^

Per rispondere alla domanda cos’è un loft, possiamo concludere riassumendo le parole di Andrea Mingotti, architetto, per descrivere la legatoria dismessa, sita in un edificio dei primi anni del Novecento che, insieme a Filippo Giordano, suo socio, anch’egli architetto, ha riqualificato trasformandolo in un loft.

Pochi colgono il potenziale di un’area dismessa, una fabbrica in disuso è un luogo autentico.

Il segreto per realizzare un ottimo lavoro è preservare ed interpretare ciò che si ha di fronte.
Un capannone industriale, una fabbrica in disuso è un luogo dalle mille possibilità, può restare vuoto e abbandonato o può diventare altro.

Pensate alla luce, ai muri con mattoni a vista, allo sguardo che possiamo gettare sulla città, tutto assume un nuovo aspetto, l’angolazione da cui guardiamo ciò che ci circonda cambia.

Noi siamo più artisti che cercando di fare successo, non siamo più disperati che si avvicinano alla città spinti dal bisogno, siamo sognatori, aperti a infinite possibilità.

Cos’è un loft? È un’abitazione ma non è un appartamento, anche se hanno caratteristiche comuni, non è un open space anche se la caratteristica principale è proprio l’avere un ampio spazio aperto.

Il loft è il risultato della riqualificazione di luoghi industriali abbandonati. Un luogo rimasto privo di vita che torna a vivere.

Se ti piace il nostro stile, dai una mano ad Edomia e condividi l’articolo!

ARTICOLI CONSIGLIATI
PARLIAMO DI CUCINA, ANZI DELLE CUCINE
Cucina medievale con tavolo e panche in legno massello

La cucina come la intendiamo oggi, vede la sua origine negli anni sessanta con il primo modello componibile Cucina E5.

OPENSPACE E STILE INDUSTRIAL, DAGLI ANNI 50 AI GIORNI NOSTRI
Salotto in ambiente stile industrial con scala a chiocciola in metallo e parete in mattoni

Lo stile industrial nasce a New York negli anni '50, quando la necessita di abitazioni e un nuovo modo di Read more

COSA SI PUÒ FARE CON IL LEGNO? TANTE IDEE PER IL TUO FAI DA TE
Panca di legno con gambe di metallo

Con qualche accorgimento ed un pizzico di inventiva, scoprirete quante cose si possono fare con il legno, in modo semplice, Read more