Un tempo l’illuminotecnica era relegata solo agli addetti ai lavori: agli architetti e, soprattutto, agli allestitori. Loro sapevano modificare un ambiente con l’illuminazione. Solo dosando le luci e posizionandole nel modo voluto erano in grado di rendere un ambiente più confortevole, ampio, austero o elegante.

Oggi, grazie anche alla diffusione molto più veloce delle informazioni, l’illuminazione ricopre un ruolo importante nell’architettura, nel design e nell’arredamento. Finalmente si è compreso che l’illuminazione può modificare profondamente la percezione che si ha di un ambiente. Ricordiamo che la luce ricopre un ruolo importante nel design dagli anni 60 ad oggi, basti pensare alle iconiche ARCO, PARENTESI e TOLOMEO.

ARREDARE CON LE LUCI: COME PROGETTARE L’ILLUMINAZIONE D’INTERNI?

Le luci oltre ad avere una valenza funzionale, hanno anche un aspetto decorativo. Infatti, per esempio, è vero che dei punti luce posti sopra dei mobili ne semplificano l’utilizzo, ma al contempo li esaltano: quindi perché non utilizzarle per scopi diversi?

In ambienti chiusi, come gli armadi, delle luci guida poste sotto i cassetti aumentano la visibilità e rendono molto più gradevole lo spazio. Anche le luci poste su opere d’arte e anditi poco usati hanno una notevole funzione: in un caso esaltano e rendono palese un’opera o una decorazione, nell’altro danno dignità ad un ambiente che assolutamente non avrebbe.

La cosa importante è rendersi conto che una lampada oppure un impianto può avere anche solo esclusivamente un’importanza decorativa e non per forza funzionale! O meglio la sua funzione può essere decorativa.

COME PROGETTARE L’ILLUMINAZIONE DI INTERNI POSIZIONANDO SEMPLICEMENTE LE LAMPADE?

Finalmente si inizia a parlare non solo di lampadari ed applique, ma di tutte le alternative che un mercato moderno e flessibile come l’illuminazione può offrire.

Perché accontentarsi e optare per il canonico lampadario a centro stanza o lanciarsi in banali guizzi di estro con becere applique?

Non è detto che il lampadario centrale sia l’unica alternativa! Ad esempio, la lama di luce, oppure degli spot che partono da terra o dal corrugato e si posizionano ove si vuole, anche delle strisce di led posizionate in basso negli ambienti o dietro piante e vasi rendono tutto più gradevole e svolgono egregiamente la loro funzione di illuminare.

ILLUMINAZIONE D’INTERNI: IL TIPO DI LUCE

Va da se che ci sono altri dati importanti:

  • il tipo di luce che si sceglie, se calda o fredda;
  • il tipo di fonte;
  • la tecnologia: se a sospensione o da terra, luci led, lampade da esterno, multicolore.

Insomma le possibilità sono molte e le combinazioni decisamente interessanti.

Le lampade da appoggio posizionate in luoghi strategici oltre a decorare con la loro foggia possono creare effetti luminosi tali da abbellire uno spazio semplicemente con la luce, come se prendesse consistenza il gioco di luci ed ombre.

Anche le luci guida soffuse creano un ambiente naturale e suggestivo. Le combinazioni possono imprimere stile alla casa, e cosa assai importante, le si può modificare con semplicità quando si vuole, variando lo stile dell’intero spazio in un batter d’occhio.

La luce è da sempre stato un punto fondamentale nella costruzione e nell’arredamento delle case e negli anni la sua importanza è continuata a crescere. L’illuminazione nella casa moderna quindi rimane un’aspetto imprescindibile e che richiede la giusta attenzione.

ARTICOLI CONSIGLIATI
PAVIMENTO PER CUCINA BIANCA, QUALE SCEGLIERE?
pavimento bianco per cucina bianca con elementi in legno che scaldano l'ambiente

Non esiste un pavimento per cucina bianca perché tutti i tipi di pavimentazione vanno bene: sia colori che materiali si Read more

CUCINA SHABBY CHIC CON ISOLA: COM’È?
cucina shabby chic con isola

La cucina shabby chic con isola è un connubio tra classico e moderno. I colori dei mobili sono tenui e Read more

ABBINAMENTI CUCINE CON PAVIMENTO IN COTTO, COME SONO?
abbinamento cucina scura con pavimento in cotto chiaro

Il cotto è un materiale naturale. Nello specifico questo materiale si ottiene dalla cottura dell’argilla e come il grès fa Read more