Okay, qui c’è una battaglia a in atto! C’è chi la ama, c’è chi la odia, c’è chi non la considera neanche come parte dell’arredo ma ogni tanto la giusta carta da parati fa la differenza.

Ha molti lati negativi questo è certo ma ha anche una per personalità unica, che purtroppo la tintura non può vantare. Quindi la carta da parati potrebbe essere un’ottima scelta per decorare le pareti di casa.

I PRO E I CONTRO DELLA CARTA DA PARATI: QUALE SCEGLIERE?

Sotto si può vedere una delle carte da parati di Klamoo, azienda produttrice di carta da parati.

La carta da parati negli ultimi anni è stata incredibilmente discriminata. I toni accesi e colorati, le fantasie bizzarre e senza un preciso senso non hanno più fatto breccia nel cuore dell’arredatore, ma a volte, bisogna dirlo, la scelta più azzardata può rivelarsi quella giusta.

La carta da parati avrà pur tutti i difetti del mondo, ma quel che è giusto è giusto, poche varianti hanno lo stesso effetto visivo.
La peculiarità di questo materiale è che paradossalmente la maggior parte delle sue debolezze, a seconda della prospettiva, possono risultare punti di forza.

Innanzitutto, la carta da parati si divide in due macro categorie:

  • Carte da parati a stampa digitale.
  • Carta da parati a stampa classica.

La differenza principale sta nel fatto che la prima, rispetto alla seconda, permette di costruire immagini anche di grandi dimensioni con una risoluzione ottimale. I lati positivi e negativi vengono condivisi da entrambe le tipologie

I PRO:

  • un alto effetto visivo e una quantità di scelte possibili non indifferente;
  • la possibilità di creare sia un effetto coprente liscio, che in rilievo, creando degli sbalzi di volume nella parete;
  • una vita lunghissima: resiste incredibilmente bene nel tempo (richiede poca manutenzione).

Passiamo ora ai CONTRO, che non sono da sottovalutare:

  • il muro non respira, ovviamente nemmeno con la tintura la parete resta completamente traspirante. Ma con la carta da parati si va letteralmente a mettere un “tappo”;
  • difficile da applicare e da rimuovere (nonostante l’investimento venga poi risarcito negli anni grazie alla bassa manutenzione, inizialmente è un costo non da poco);
  • se si sporca puoi dirle addio;
  • è molto più costosa rispetto a una normale tinteggiatura.

CARTA DA PARATI, QUALE SCEGLIERE? HAI TROVATO QUELLA PIÙ ADATTA A TE?

Esistono diversi tipi di carta da parati e ognuna di essa potrebbe fare al caso tuo.

  • Carta da parati lavabile: Sicuramente è la più traspirante, ma al contempo la più delicata.  Adatta per camere da letto, ma non per ambienti dove si può sporcare facilmente.
  • Carta da parati vinilica su fondo di cellulosa: possiede una buona traspirabilità ed in più è facilmente lavabile e smacchiabile ad alcool. Adatta per tutti gli ambienti.
  • Carta da parati vinilica su fondo in TNT:  più facile da posare in quanto direttamente incollabile sulla parete.
  • Carta da parati espansa: possiede un maggiore potere isolante ma decisamente più delicata di quella vinilica. Non adatta per ambienti dove c’è il rischio di danneggiarla.
  • Fibra di vetro: altissima resistenza a urti e intemperie. E’ tinteggiabile e completamente ignifuga.
  • Tessuto murale: Offre un buon isolamento, ma è molto delicato.
  • Carta da parati in cellulosa: carta in fibre naturali apprezzata per la sua duratura e resistenza.
  • Carta da parati in 3D: effetto visivo incredibile con le stesse proprietà dalla carta da parati vinilica.

Ricapitolando, questo mondo è veramente ampio e vario, ma bisogna fare attenzione è una scelta azzardata utilizzare un materiale come questo, se vi va di rischiare per dare una personalità impagabile alla vostra casa, la carta da parati fa sicuramente per voi.

Sotto si può vedere un’altra delle carte da parati di Klamoo.

ARTICOLI CONSIGLIATI
DECORARE UNA PARETE DI CASA: TANTE IDEE PER I TUOI SPAZI
decorare una parete di casa con la carta da pareti

La decorazione di una parete di casa non è relegata solo a quadri e carte da parati. Esistono molti altri Read more

CUCINA SHABBY CHIC CON ISOLA: COM’È?
cucina shabby chic con isola

La cucina shabby chic con isola è un connubio tra classico e moderno. I colori dei mobili sono tenui e Read more

CUCINE CON PARQUET, COME ARREDARLE?
cucina bianca pavimento grès porcellanato scuro

Il parquet è legno quindi è un materiale molto delicato e anche poco economico ma non è così fragile come Read more